Qualcosa l’avevamo anticipata nei giorni scorsi e le conferme eravano venute dall’altare, con alcuni parroci che avevano annunciato il loro trasferimento in altre sedi. Le decisioni di mons. Giuseppe Caiazzo, arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina, saranno operative dal 2 ottobre prossimo, giornata della Memoria dei Santi Angeli Custodi. Inevitabili come accaduto in passato, quando c’è un legame forte da comunità e parroci, che possa esserci qualche mugugno, qualche resistenza e considerazioni sui “perché? ” e per come?” tra i più disparati. Tornare indietro, e possiamo confermarlo, non è possibile. Petizioni e resistenze servono a nulla. L’obbedienza va rispettata e poi ci pensa lo ”Spirito Santo” a indicare la via. Del resto i trasferimenti, sia pure accettati con spirito diverso, sono una nuova sfida per tutti. Auguri a tutti, tra rimpianti, ritorni e chissà,per qualcuno, una opportunità per ricoprire più avanti ruoli e incarichi di maggiore responsabilità. Papa Francesco ci ha abituato a sorprese, guardandosi intorno. E possibile che possa toccare a uno dei 30 sacerdoti destinato ad una nuova parrocchia. Vescovo, Cardinale e poi…Nulla è precluso. Le vie del Signore sono infinite. Nella nota della Diocesi nomi e destinazioni di una piccola rivoluzione.

 

COMUNICATO STAMPA

“Nomine 2017 Arcidiocesi Matera-Irsina”

In una lettera inviata a tutti i sacerdoti della Diocesi, l’arcivescovo mons. Antonio Giuseppe Caiazzo ha comunicato i nominativi interessati alle nuove nomine a partire dal nuovo anno pastorale e precisamente dal 2 ottobre prossimo, memoria dei Santi Angeli custodi. Come è noto la Chiesa di Matera-Irsina sta facendo un cammino tenendo presente l’importanza di una pastorale comune a tutta la diocesi, sviluppando l’idea di avere dei progetti condivisi da più parrocchie, con particolare attenzione alla famiglia e ai giovani, alla valorizzazione dei laici per lavorare insieme e promuovere il bene comune.

L’arcivescovo, da quando è Pastore di questa Chiesa locale, si è sempre mosso ascoltando le comunità pastorali e i confratelli sacerdoti nelle loro istanze e attese, nelle gioie e sofferenze assecondando l’ambizione di una Chiesa desiderosa di creare comunione, fraternità e collaborazione, anche oltre gli steccati parrocchiali. E per questa disponibilità, voglia di rinnovamento e attenzione all’intero territorio diocesano, l’arcivescovo ringrazia tutti.

La Chiesa di Matera-Irsina, da quest’anno, si arricchirà di una nuova presenza religiosa. Sarà avviata al Santuario della Madonna della Palomba in Matera una comunità dei Frati Francescani con P. Sergio La Forgia e man mano arriveranno gli altri padri che daranno vita ad un luogo di spiritualità, di confessioni e di ritiri per gruppi parrocchiali.

Infine, l’arcivescovo, affidandosi alla Madonna della Bruna, a S. Eufemia, a S. Giovanni da Matera e a S. Eustachio, comunica le nuove nomine di seguito riportate.

1.      Basilica Cattedrale                                        Don Domenico Falcicchio (Parroco)

2.      Basilica Cattedrale                                        Don Biagio Plasmati (Penitenziere)

3.      S. Giovanni Battista                                      Don Domenico Falcicchio (Amministratore aiutato

da Don Francesco Gallipoli)

4.      S. Maria Annunciazione (Piccianello)           Don Angelo Tataranni (Parroco in solidum

moderatore)

5.      S. Maria Annunciazione (Piccianello)           Don Bruno Buonamassa (Parroco in solidum non

moderatore)

6.      S. Giovanni da Matera (Venusio)                 Don Bruno Buonamassa (Parroco)

7.      Immacolata                                                    Don Vincenzo Di Lecce (Parroco)

8.      S. Rocco                                                        Don Davide Mannarella (Parroco)

9.      S. Agostino                                                    Don Giuseppe Tarasco

10.  S. Paolo                                                         Don Gabriel Maizuka (Vicario Parrocchiale)

11.  S. Giacomo                                                    Don Egidio Musillo (Vicario parrocchiale)

12.  S. Gerardo Maiella (Marconia)                      Don Franco Laviola (Parroco)

13.  S. Nicola Vescovo (Craco)                            Don Antonio Lopatriello (Parroco)

14.  S. Maria della Croce (Ferrandina)                 Mons. Pierdomenico Di Candia (Parroco)

15.  Madonna del Carmine (Ferrandina)              Don Glauco Carriero (Parroco)

16.  Maria SS. Annunziata (Scanzano)                 Don Nino Martino (Vicario parrocchiale)

17.  S. Lucia (Montescaglioso)                             Don Domenico Monaciello (Parroco in solidum

moderatore)

18.  S. Lucia (Montescaglioso)                             Don Giuseppe Frescura (Parroco in solidum non

moderatore)

19.  Santi Pietro e Paolo (Montescaglioso)          Don Vittorio Martinelli (Parroco in solidum non

moderatore)

20.  Santi Pietro e Paolo (Montescaglioso)          Don Gabriele Chiruzzi (Parroco in solidum

moderatore)

21.  S. Luca e Giuliano (Grottole)                       Don Saverio Susay (Parroco)

22.  S. Chiara (Matera)                                        Don Luciano Micheli (Rettore)

23.  Ospedale (Matera)                                        Padre Andrea Viscardi (Cappellano)

24.  Ospedale (Matera)                                         Diacono Terenzio Cucaro (Aiuto Cappellano)

25.  Carcere (Matera)                                            Don Biagio Plasmati (Cappellano)

26.  Direttore Museo Diocesano                          Don Luciano Micheli

27.  Santuario della Palomba                                Padre Sergio La Forgia (Rettore)

28.  Santuario S. Francesco da Paola                   Don Angelo Gallitelli (Rettore)

29.  Madonna delle Vergini (Matera)                   Mons. Pierdomenico Di Candia (Responsabile)

30.  Percorso Sinodale                                          Mons. Filippo Lombardi (Segretario – Coordinatore

percorso sinodale e Sinodo)

31.  Rimane come Delegato Arcivescovile dell’Associazione Madonna della Bruna, in comunione con il nuovo parroco della Cattedrale, Don Vincenzo di Lecce.

 

Matera, 22 agosto 2017

Domenico Infante

Direttore Ufficio Comunicazioni Sociali

Arcidiocesi Matera – Irsina