Chissà che qualcuno di loro non venga preso dalla forte motivazione di investire il proprio futuro nel passato millenario del Pane di Matera. Probabile. Dopo aver visto all’opera i ragazzi, dell’ istituto comprensivo della media Francesco Torraca di Matera, tutti intenti a mettere le mani in pasta e a seguire la lezione sul campo di Massimo Cifarelli, presidente del consorzio Igp Pane di Matera. L’occasione è stata offerta dal progetto Erasmus+, che coinvolge realtà tedesche e tutta una serie di iniziative che li aiuterà a guardarsi intorno in maniera costruttiva. E del resto, come riferisce la preside profssa Maria Luisa Sabino,che si è cimentata con i ragazzi nel laboratorio del pane, l’anno prossimo la scuola si attiverà per un altro forno solare…come quello esposto durante il progetto Erasmus+. Chissà che non venga fuori il pane scolastico per i tanti ragazzi che saranno a Matera per il 2019. E’ un’idea, ma anche un progetto venuto fuori mettendo le mani in pasta. Forni, fornai e farina…Al lavoro ragazzi!

Progetto Erasmus+
“La Democrazia – appresa, vissuta, progettata a scuola”
Matera, 15 – 19 maggio 2018

Aria Europea si respirerà in questi giorni in tutto l’Istituto Comprensivo Ex S.M. “Torraca” di Matera, che ospiterà il 1° meeting italiano del Progetto Erasmus+ “La Democrazia – appresa, vissuta, progettata a scuola”. Martedì 15 maggio approdano nella città dei Sassi 13 ospiti stranieri, Provveditore della Turingia con 7 dirigenti scolastici e personale dello staff tedeschi e 5 dirigenti olandesi. Seguendo la teoria di Dewey, per cui la democrazia appare non solo una forma di governo, ma una way of life, la scuola avvia il percorso condiviso con attività basate sul concetto di corretti stili di vita.
Mercoledì 16 maggio infatti sarà celebrata la giornata dei “Friendship Games” – Olimpiadi dell’amicizia presso gli impianti sportivi adiacenti allo stadio XXI Settembre. I ragazzi del quarto anno della scuola primaria “Marconi” si confronteranno con i loro compagni del primo anno della scuola secondaria di 1° grado “Torraca” in un torneo di basket, volley e calcio, coordinati dai responsabili della Virtus Matera, Antonio Conterosito e Raffaele Rubino, della
Invicta Matera, Luigi Taratufolo e della Volley Academy Matera, Rosario Braia. Le attività ludiche saranno accompagnate da importanti eventi di didattica partecipata, quali il progetto “Frutta day 2018”, per il quale ci sarà un gazebo interamente destinato alla Merenda con degustazione a base di frutta e verdura frutta per i nostri ragazzi. Il progetto è fortemente voluto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, rappresentato per
l’occasione di questi “Friendship Games” da cinque delegati del Centro di Ricerca Alimenti e Nutrizione di Roma.
Pertanto, un briefing transnazionale tra i responsabili dei diversi progetti europei sarà una valida misura di accompagnamento al Programma.
Poiché nella sana alimentazione non può mancare il pane materano, sarà allestito un gazebo dedicato alla preparazione ed alla “storia del pane materano” pregevolmente raccontata da Massimo Cifarelli, presidente del consorzio IGP pane di Matera.
Per l’occasione si parlerà anche di sostenibilità ambientale grazie al contributo del prof. Paolo Ruggieri e del suo forno solare che permetterà di cuocere il pane realizzato dai ragazzi utilizzando il sole come unica fonte di energia. Il dott. Gaetano Caricato, Rappresentante del Consiglio di Istituto, fornirà pieno sostegno all’iniziativa, con la convinzione che la collaborazione europea avviata, oltre che contribuire all’innovazione sociale, consentirà alle scuole coinvolte nel progetto di cooperare per favorire una animazione giovanile di alta qualità ed una modernizzazione istituzionale. Durante la manifestazione alla delegazione Erasmus ed ai rappresentanti del CREA sarà
regalato il nostro diario scolastico realizzato grazie agli sponsor De Salvo – Derado. Il Dirigente Scolastico Marialuisa Sabino plaude alla collaborazione e all’entusiasmo di tutto il personale della scuola verso il successo del primo meeting italiano del progetto Erasmus+, ritenendo con loro che la cooperazione didattico-educativa sul concetto di democrazia persegue la finalità di portare i giovani a condividere valori, modi di essere,
modalità di comportamento, insieme individuali e sociali.
L’esperienza consoliderà, concludono i docenti coinvolti, una straordinaria opportunità di condivisione tra alcune istituzioni scolastiche europee al fine di stabilire partenariati strategici per l’innovazione didattica e per lo scambio di buone pratiche.
Il Dirigente Scolastico
Prof.ssa Marialuisa Sabino
STRATEGIC