Questa mattina proseguono i gravi disagi per gli utenti dei treni compreso l’unico ‘frecciarossa’ che parte da Taranto e ferma a Metaponto alle 6,18. Soppresso senza alcun preavviso ai passeggeri, in una stazione, quella di Metaponto, dove non c’è un operatore che possa dare una spiegazione ai viaggiatori che provano a connettersi ai numeri verdi delle frecce e di Trenitalia, inutilmente”.

Lo dichiara l’on. Cosimo Latronico (DI) in un comunicato stampa in cui, per altro,  descrive: “Uno scenario che manda in rabbia i passeggeri disorientati che devono raggiungere destinazioni distanti come Roma, Firenze e Milano. Arriva con 30 minuti di ritardo una coppia di pullman che non hanno lo standard della freccia, vecchi, sporchi e con cani a bordo. Il tutto con personale estraneo a Trenitalia o ‘frecciarossa’, per niente in grado di fornire assistenza ai viaggiatori che esprimono protesta e risentimento.”

A fronte di ciò il parlamentare lucano, infine, chiede: “I pullman sono diretti alla stazione di Napoli poi si vedrà, qualcuno di ‘frecciarossa’ darà assistenza ai viaggiatori? Questo è il volto dei servizi del trasporto pubblico nazionale? C’è da farsi parecchie domande e qualcuno avrebbe il dovere di dare risposte”.