Non sono piaciute a Confcommercio e Confesercenti i commenti dell’assessore al Turismo, Vincenzo Acito, circa l’assenza di proposte da parte dei commercianti del centro (fatta eccezione per via Roma) per il Natale e in particolare per le luminarie. E le associazioni imprenditoriali imputano questa mancata risposta ai tempi contenuti per l’espletamento dei bandi, nonostante fossero stati annunciati dal dicembre scorso. Una questione di tempi e di pazienza che- affermano i commercianti- sta per terminare. Natale tutti più buoni? Tirate fuori candele, fiammelle e serie di lampadine. Per gli auguri e il taglio del panettone basta e avanza, ma per animazione e decoro urbano forse ”No”…a meno che non si voglia tirar dentro una questione referendaria. Se siete tutti per Matera, che ognuno si assuma le proprie responsabilità. Di tempo ne abbiamo perso fin troppo… L’assessore Acito, comunque, ha detto che il centro verrà illuminato ”rimodulando” alcune delle proposte pervenute o con interventi dell’Amministrazione.
IL RAMMARICO DI CONFCOMMERCIO E CONFESERCENTI
Siamo rammaricati dalle dichiarazioni di oggi dell’assessore Acito laddove egli tenta di bacchettare i commercianti di Piazza Vittorio Veneto e del Centro Storico di Matera a proposito della mancanza di progetti pervenuti, da quelle strade, per l’allestimento delle luminarie natalizie.
L’assessore sa benissimo che il Centro Storico di Matera per anni è stato attenzionato dall’Amministrazione Comunale e basta e, sempre per anni, la Città è stata quasi tutta illuminata, ingressi e borghi compresi, grazie al lavoro svolto in fretta e furia e all’ultimo momento dalle associazioni dei commercianti che si sono prestate solo per spirito di servizio nei confronti della città tutta!
Quest’anno la novità è stata rappresentata dalla pubblicazione dei bandi comunali che, sia pur fortemente voluti dalle associazioni perchè sinonimo di trasparenza, sono stati pubblicati in ritardo e forse hanno colto alla sprovvista le associazioni di strada dei commercianti di Matera, nonostante la stessa Amministrazione Comunale li abbia preannunciati all’indomani delle passate festività natalizie (gennaio 2016).
E’ ovvio che la struttura comunale, oberata da mille difficoltà, non abbia potuto produrre alcunchè a tempo debito e ci sia riuscita solo a fine settembre 2016.
I commercianti di Matera ed i Materani se ne faranno senz’altro una ragione per quest’anno, ma l’assessore sappia che la pazienza sta per terminare.
Matera, 21 novembre 2016
palazzo-annunziata