Da Roma a Matera per due eventi in marcia per il 2019…Riguardano la salute delle donne, e in particolare la prevenzione del tumore al seno, organizzata da Komen Italia e Fondazione ”Matera-Basilicata 2019” e una ”marcia della cultura’ dal contenuto emozionale promosse da Regione Basilicata e Unicef, su progetto di Tomangelo Cappelli. Ma andiamo per gradi la Komen Italia, in collaborazione con la Fondazione Matera Basilicata 2019, ha dato vita – come emerso nel corso di una conferenza stampa tenuta a Roma- a un percorso di promozione della salute femminile e della prevenzione incentrato su temi culturali. Il percorso, articolato su più eventi, culminerà nel settembre 2019, con l’organizzazione a Matera di una Race for the Cure, l’iniziativa per la lotta contro il tumore al seno a carattere europeo. L’altra iniziativa, denominata programma “Basilicata in marcia per la cultura”, è stata presentata a Potenza, è finalizzata a unire i 131 comuni della Basilicata in una “marcia” virtuale, che toccherà anche le scuole. Le iniziative serviranno a organizzare, in vista di Matera 2019, dei “laboratori emozionali” sull’identità locale e su stili di vita ecosostenibili, L’iniziativa è stata ideata dal coordinatore del progetto umanitario “Vivi una vita che vale”, Tomangelo Cappelli, e promossa dalla Regione in accordo con l’Unicef. Il progetto inizierà il 21 giugno 2019 con il “Vox dei, il concerto per campanili più grande del mondo. Quando suoneranno all’unisono i campanili della Basilicata, dei centri in cui sono presenti comunità dei lucani all’estero e di Assisi, A Potenza, infine, il prossimo 20 novembre 2018 , in occasione del 72°anniversario della convenzione sui diritti dell’infanzia, inizierà anche la “Grande marcia d’amore per la cultura”. Matera 2019 in marcia, a spese contenute e, si spera con la partecipazione di tanta gente.