L’Apt si pronunci sul Capodanno Rai“. E’ la richiesta arriva dal Comitato Meta-Siris 2018, nato per sostenere la promozione dell’evento Rai “L’anno che verrà” nell’area del Metapontino-Pollino.

Il Comitato, presieduto dall’avvocato Vincenzo Montagna, pone la questione sul piano della promozione turistica e scrive: “Se l’evento è concepito come promozione turistica, sembra opportuno che sulla sua destinazione non si applichino criteri di peso politico ma di opportunità di sviluppo. E dunque, da chi possono giungere criteri di valutazione se non dal soggetto pubblico che, appunto, esiste per promuovere il turismo? Chi più di tutti deve indicare le strategie di questa promozione? “

“Il timore – continuano dal Comitato – è che il quinquennio di contratto con la Rai escluda proprio l’area turisticamente più sviluppata, il Metapontino, come confermano proprio i dati su posti letto e arrivi che l’Apt annualmente diffonde”.

Il Comitato, che si è presentato alla stampa martedì 3 aprile Matera, ha già raccolto numerose altre adesioni di soggetti imprenditoriali e di associazioni del Metapontino e del Pollino.

Adesso c’è l’appuntamento con il territorio e con i soggetti istituzionali. Un’assemblea pubblica è già in programma a Nova Siri Scalo presso l’oratorio parrocchiale, sabato 14 aprile alle ore 18.30.

Una sede volutamente neutrale – spiegano – poiché la questione non ha e non deve avere natura politica, ma deve essere l’occasione per far emergere le peculiarità di un territorio in termini produttivi per l’intera Regione Basilicata”.