I conti non tornano, senza la certificazione dei revisori e quanto alla trasparenza sui concorsi le perplessità restano, tant’è che Matera Si muove- che ha promosso due interrogazioni parlamentari sulla Fondazione ” Matera -Basilicata 2019” – chiede alla presidente Aurelia Sole di dimettersi. Toni forti sull’onda delle frottole, del ventriloquio e di pratiche piduiste che gettano benzina sul fuoco delle polemiche, alla vigilia di un consiglio comunale che si annuncia infuocato. Matera si muove, che ha disertato insieme ad altri consiglieri, l’incontro promosso dal sindaco nella serata di San Valentino e delle ”rose rosse” segno d’amore e di spine…si riserva di rincarare la dose durante i lavori consiliari. Non vediamo cambi di rotta all’orizzonte. Quando le cose partono male non possono essere raddrizzate come si vorrebbe, perchè non ci sono le condizioni per farlo. Se poi si aggiunge il pieno clima di campagna elettorale che investe una Fondazione sempre più ”regionalizzata” e il clima di inconcludenza della verifica al Comune, che ha cambiato ben poco. E allora si capisce che il fuoco continuerà a divampare sotto la cenere. La nota di Matera si muove lo conferma.

LA SOLE LA SMETTA DI RACCONTARCI FROTTOLE E DI FARE IL” VENTRILOQUO” PIUTTOSTO SI DIMETTA!

Leggiamo basiti il comunicato “fiume” del Presidente della Fondazione Matera Basilicata 2019 e ci accorgiamo che esiste, un Presidente ! Finalmente parla e scrive!
Dopo un anno di denunce e di moniti ritiene oggi di scrivere all’ ANAC per condividere le procedure di trasparenza e pubblicità degli atti della Fondazione. Mai dire mai….
Dopo un anno e dopo le innumerevoli prese di posizione,compresa la nostra ( per la verità recentemente supportate ed amplificate dal mondo sindacale e datoriale, attenzionate dalla stampa locale e nazionale, fino a sfociare in alcune interrogazioni parlamentari di diversi gruppi politici ) oggi il Presidente Sole ci comunica che ci sono i revisori dei conti, c’è un bilancio pubblicato e presto ci saranno le iniziali dei concorrenti alla selezione “segreta”dei managers culturale e amministrativo .
Ma ci dica Presidente Sole: chi li ha nominati i revisori?? Quale CdA?? in quale data si è riunito per nominarli visto che lo Statuto della Fondazione modificato e, ci risulta , non ancora omologato dalla Prefettura prevede che la nomina venga fatta dal CdA?
Ci dica ancora, Presidente SOLE, quel “conticino” pubblicato da poche settimane si può definire secondo legge un bilancio consuntivo? Senza relazione né firma dei Revisori e senza essere stato approvato dal CdA? E’ proprio sicura che l’ ANAC, per non dire altro,  non le solleverà dubbi?
Ci dica ancora Presidente SOLE ma le selezioni dei managers erano per caso di una società segreta? Pubblicherete solo le iniziali come la P2? Oramai siamo  al delirio!
Ci dica ancora Presidente SOLE  per quanto tempo ancora tollererà il doppio incarico del dg VERRI diviso tra Matera e Bari?
Ci auguriamo che Ella, Presidente, domani si assuma un pò di responsabilità e risponda ad una Città e non solo, con esattezza e puntualità alle tante. In caso contrario non esiteremo un secondo a chiedere le sue dimissioni chiedendo un incontro al Ministro Franceschini per sottoporgli -da cittadini- la preoccupante situazione di confusione ed illegalità diffusa in cui versa la  Fondazione e che necessità di un intervento non più procrastinabile per poter recuperare  il tempo perduto.