Una lotteria a sostegno delle popolazioni colpite dal terremoto della scorsa settimana. E’ l’iniziativa benefica legata a Matera è Fiera, “Gioca in Fiera per Loro” ed illustrata, questa mattina, dal Presidente di ASD Matheola, Giuseppe Montemurro, associazione che ha promosso ed organizzato la lotteria della manifestazione fieristica, dal rappresentante di Mef Srl, società organizzatrice di “Matera è Fiera” e dagli sponsor della lotteria, che hanno messo in palio i tre premi finali, vale a dire Roberto Colucci, dell’omonima concessionaria, l’architetto Saverio Calia di Calia Italia e Giovanni Veglia dell’agenzia viaggi Travel Top.

Come ha detto Pasquale Santilio, Addetto stampa di Mef Srl, nel presentare l’iniziativa, anche Matera è Fiera vuole offrire un contributo sostanziale e concreto alle popolazioni del Lazio e delle Marche duramente colpite dal terremoto del 24 agosto. Per questo motivo, il  50% del ricavato della vendita dei biglietti della lotteria, sarò devoluto  ai terremotati di quelle zone.

All’interno di Matera è Fiera sarà allestito uno spazio dedicato alla vendita dei biglietti della lotteria, che si protrarrà per tutta la durata della manifestazione fieristica, cioè dal 31 agosto al 4 settembre. Domenica prossima, giornata conclusiva di Matera è Fiera, oltre all’estrazione dei tre biglietti vincenti, sarà poi comunicato, sia il ricavato della lotteria che la somma  da devolvere in beneficenza.

Convinti di dover in qualche modo e seppur a distanza andare in aiuto di chi ha perso tutto, i  tre  sponsor della lotteria, Auto Motors Colucci, Calia Italia e Travel Top che, oltre a ribadire la condivisione dell’iniziativa e le nobili finalità, hanno auspicato una vendita straordinaria di tagliandi, propedeutica al successo del progetto ed all’entità della beneficenza. In particolare l’architetto Calia, ricordando la sua esperienza personale vissuta in occasione del sisma del 1980, ha sottolineato l’importanza, per le popolazioni colpite da questi eventi naturali, di preservare e conservare nei luoghi natii tutto ciò che è rimasto e quello che potrebbe rappresentare il futuro e una nuova vita. Pertanto, il sostegno che può derivare da iniziative di questo genere, deve andare proprio in questa direzione.