In merito ai recenti fatti denunciati di guide abusive che impongono la loro “assistenza” ai turisti, di seguito la presa di posizione di Confcommercio e Confesercenti di Matera:

COMUNICATO STAMPA

“Da più parti ci giungono segnalazioni di turisti vittime di novelli Ciceroni in grado di offrire loro un servizio degno dei migliori e, se questi ultimi non sono proprio accondiscendenti, l’accompagnatore fa ricorso a metodi … più convincenti!

Bene, fin qui forse non abbiamo detto nulla di nuovo se non ribadire quanto da anni segnaliamo; d’altronde il fenomeno è sotto gli occhi di tutti, perchè le “guide turistiche” improvvisate piantonano tutti i punti strategici della Città a caccia soprattutto di famiglie di visitatori più deboli e facilmente circuibili a differenza dei gruppi che generalmente sono più organizzati.

E’ chiaro che se non verranno prese contromisure, tali fatti potrebbero assumere dimensioni a nostro giudizio tali da diventare interessanti per un certo tipo di criminalità e questo è assolutamente da evitare. Pertanto bisogna intervenire perchè non trattasi di ragazzate o di gente che deve portare il pane a casa, ma di rispetto delle regole: questo genere di attività deve essere svolto da chi esercita la professione di guida turistica così come previsto dalle norme vigenti.

La Città in questi ultimi tempi sta perdendo colpi, i visitatori commentano sempre più in negativo i loro soggiorni per tutta una serie di fattori che non vorremmo qui ripetere; non dobbiamo affatto permettere che i turisti (trattasi poi di famiglie) vengano infastiditi da guide (che noi sappiamo essere abusive) dai modi non troppo professionali; sarebbe veramente annullare l’immagine di una Città che con molta fatica cerca di diventare internazionale e che poi non riesce a debellare un fenomeno che è ancora allo stato larvale.”

Matera, 22 agosto 2017

Confcommercio – Matera

Confesercenti – Matera