“Sarebbe stato meglio fare una azienda speciale, gestita interamente dal Comune…a quest’ora avremmo fatto di più e meglio. E invece siamo ai ritardi e agli strani silenzi su interrogazioni e interpellanze parlamentari sulla gestione della Fondazione”. Antonio Materdomini, consigliere pentastellato al Comune di Matera, alla ” Fondazione Matera-Basilicata 2019” non ci ha mai creduto, forte della logica dei numeri che la sua professione di amministratore condominiale gli consiglia e meno che meno della presenza di politici in consiglio di amministrazione, più croce e delusione che delizia per il progetto di ” Capitale europea della cultura”. Da qui la decisione di coinvolgere la città sulle cose da fare.con l’evento -forum ” Vivimatera 2019”, in programma domenica 18 giugno nella Città dei Sassi presso il Parco Giovanni Paolo II.La manifestazione servirà a coinvolgere maggiormente la cittadinanza ,le associazioni e e le imprese, sullo stato di attuazione del dossier di candidatura e ad attivare progetti che possano dare continuità all’appuntamento del 2019. Tra le azioni da mettere in campo, accanto a quella della partecipazione, figurano – come ha ricordato nel corso della conferenza stampa il capogruppo al Comune, Antonio Materdomini- l’utilizzo dei contenitori culturali e tra questi la disponibilità di un teatro, il decoro urbano per l’affidamento in gestione di spazi verdi attraverso lo strumento del baratto che a Matera resta in attuato, il turismo sostenibile da parte di fasce sociali svantaggiati e altre opportunità da attivare con le associazioni, anche imprenditoriale, per coinvolgere cittadini e territorio su Matera 2019, che rischia di essere un appuntamento fugace”. E tra le proposte da cantierizzare figurano anche il ”baratto”, proposta presentata da M5s e rimasta inattuaa, per attività legate alla cura del verde e del decoro urbano, l’attivazione di iniziative di sostenibilità legate al turismo con il coivolgimento di associazioni e privati sono tra le iniziative che il Movimento cinque stelle intende realizzare per Matera, capitale europea della cultura 2019, . Vivimatera2019 vedrà il coinvolgimento del gruppo parlamentare del Movimento cinque stelle, che sta seguendo con interpellanze e altri interventi le vicende di Matera 2019 e della Fondazione ” Matera-Basilicata 2019”.

Nel corso della giornata, insieme al mondo della società civile si parlerà dei progetti, iniziative e aspettative per l’appuntamento più importante della Capitale Europea della Cultura 2019, lasciando spazio anche a domande dei partecipanti in merito alle argomentazioni trattate. Cosa si sta facendo realmente per far fronte a questo rilevante appuntamento, sul piano territoriale, turistico, ambientale? La città è pronta? Si stanno creando sinergie con la provincia?

Il Movimento 5 stelle di Matera -riporta una nota- vuole coinvolgere l’intera cittadinanza su questi temi e ha dedicato ad essi un’intera giornata. Dal mondo della società civile sono previsti vari interventi (Ass. Culturale Sassi e Murgia, Istituto Italiano turismo per Tutti, CNA Matera, CNA di Basilicata, Ass. Los Angeles, Ass. B&B di Matera, UISP, Coop. Sociale Onda Libera, Consulta degli Studenti di Matera, Associazione Ambiente e Legalità ecc.).

Tra i portavoce del Movimento sono previsti interventi da parte di Mirella Liuzzi – Camera dei Deputati, Vito Petrocelli – Senato della Repubblica, Gianni Perrino – Consigliere Regionale Basilicata, Viviana Verri – Sindaco Comune di Pisticci, Antonio Materdomini – Consigliere Comune di Matera.

Ma sarà anche una giornata di socializzazione e divertimento con attività ludiche, dimostrazioni sportive, spettacoli per piccoli e grandi a cura dei magici artisti dell’ “Asd Lacaposciuc”. La giornata terminerà a tarda sera con l’evento danzante a cura dei pirotecnici e coinvolgenti “Los Hermanos”.