Cita Henry Ford, Gianluca Rospi -presidente dell’Ordine degli ingegneri della Provincia di Matera- nella sua risposta alla lettera del Sindaco di Matera (http://giornalemio.it/cronaca/de-ruggieri-progettazioni-p-zza-visitazione-e-cava-del-sole-non-dal-comune/) in cui il primo cittadino, alle obiezioni della categoria (http://giornalemio.it/cronaca/matera2019-gli-ingegneri-reclamano-rotazionetrasparenza-legalita-e-merito-progettazioni/) in merito alla correttezza degli incarichi di progettazione sin qui assegnati,  rispondeva sostanzialmente “io non c’entro“.

Con il fordiano“..Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo…” Rospi chiude la sua replica che non lascia scampo al Sindaco rispetto alle sue responsabilità in materia, che ha provato a circoscrivere alle competenze del Comune, ma che -invece gli viene ricordato- vanno correlate anche anche alla sua funzione di componente del Consiglio di amministrazione della Fondazione Basilicata-Matera 2019.

Ma ecco la missiva di Rospi a De Ruggieri.

ORDINE DEGLI INGEGNERI DELLA PROVINCIA DI MATERA

Spett.le Sig. Sindaco di Matera
Avv. Raffaello De Ruggieri comune.matera@cert.ruparbasilicata.it

p.c.                                                                       Presidente
Fondazione Matera-Basilicata 2019
Prof.ssa Aurelia Sole
fondazione@pec.matera-basilicata2019.it

p.c.                                              Vice segretario generale
Presidenza Consiglio dei Ministri
Dott. Salvatore Nastasi
presidente@pec.governo.it

p.c.                                   Consiglio Nazionale Ingegneri
via XX settembre, 25
00187 – Roma
segreteria@ingpec.eu

Oggetto: Lettera aperta – Matera Capitale Europea della Cultura 2019 – Equo Compenso – Incarichi Professionali e Lavori Pubblici – Risposta al Sig. SINDACO DI MATERA

Spett.leSig. Sindaco,
la sua celere risposta alla lettera scritta dal nostro Ordine contiene diverse imprecisioni e lacune. Anzitutto, occorre precisare che la lettera firmata dal sottoscritto è la sintesi di un’ampia discussione della seduta di Consiglio del 30 novembre avente avuto punto all’O.d.g. “Matera Capitale Europea della Cultura 2019 – Equo Compenso – Incarichi Professionali e Lavori Pubblici”.

Inoltre, il sottoscritto è Presidente di un Ordine Professionale che conta più di mille Ingegneri.

Detto ciò, la sua replica merita alcuni chiarimenti: anzitutto, occorre ricordare che nel Consiglio di Amministrazione della Fondazione Matera Basilicata 2019 è membro anche il Sig. Sindaco di Matera e che, come anche dichiarato dalla Presidente della Fondazione, tutte le decisioni in merito agli atti di indirizzo sulle attività di progettazione della Cava del Sole sono state approvate dallo stesso Consiglio di Amministrazione.

Inoltre, la stessa sua Amministrazione, nell’anno 2017, ha approvato il Programma triennale delle Opere Pubbliche 2017/2019 dove sono stati inseriti gli interventi sia di Piazza della Visitazione che di Cava del Sole.

Pertanto non può essere affermato che “…le progettazioni di Piazza della Visitazione e della Cava del Sole, esulano dalle competenze comunali e investono altri soggetti sui quali il Comune non ha titolo di interferire…”

Mi rammarica che una nostra richiesta di attuazione dei sani principi di trasparenza e legalità sia stata interpretata come un attacco all’Amministrazione Comunale.

Le ricordiamo, infine che la nostra categoria è stata ed è una risorsa per l’intero territorio per garantire sicurezza, innovazione e sviluppo sostenibile.

Rinnoviamo la nostra disponibilità a collaborare con le istituzioni territoriali per il perseguimento degli obiettivi comuni e per garantire un qualificato supporto tecnico–culturale nelle scelte strategiche e di trasformazione del nostro meraviglioso territorio.

Perché, come affermava Henry Ford “..Ritrovarsi insieme è un inizio, restare insieme è un progresso, ma riuscire a lavorare insieme è un successo…

Cordiali saluti

IL PRESIDENTE
Ing. Gianluca ROSPI