L’Onorevole Cosimo Latronico continua a tenere alta l’attenzione sull’importanza fondamentale delle infrastrutture per collegare la Basilicata, in particolare sulle tratte ferroviarie Bari-Matera e Ferrandina- Matera.

Di seguito la nota integrale:

“Sulla vicenda della ferrovia Bari – Matera e della tratta Ferrandina – Matera continua a persistere un quadro di indeterminatezza che non giova alla realizzazione di un nodo che dovrebbe essere l’opera più significativa del programma Matera 2019. Intanto l’ammodernamento delle ferrovie in concessione alle Fal nel tratto da Bari ad Altamura, per un valore di circa 45 milioni di euro, resta subordinato alla definizione del programma Fesr 2014/2020 in attesa di conferma del governo pugliese” . Lo ha dichiarato l’on. Cosimo Latronico (Cor). “ La parte lucana delle Fal  non ha nessuna certezza, nè negli atti di programmazione regionale nè nelle coperture finanziarie, sia per il nodo della stazione centrale, piazza della Visitazione, che per la realizzazione della metropolitana che collegherebbe Matera sud /ospedale, costo dei lavori   25 milioni di euro. Tutti interventi che restano appesi,  in attesa di accordi con gli enti territoriali e delle relative coperture finanziarie, oggi inesistenti. Rimane poi il nodo della Ferrandina – Matera che attende una decisione del governo centrale che definisca il destino di una infrastruttura costata 500 miliardi di vecchie lire e che potrebbe chiudere  un importante anello ferroviario ed assicurare la ferrovia alla capitale europea della cultura.  Se gli atti di programmazione non saranno prontamente modificati e resi operativi,  il sogno della ferrovia a Matera resterà tale”.