La canzone della coppia sanremese Fabrizio Moro ed Erman Meta “…Non mi avete fatto niente’’ ci sta tutta nella ricorrente denuncia fatta dal presidente di Confesercenti Matera, Francesco Lisurici, circa le mancate risposte su ritardi e mancate risposte del Comune di Matera. E Lisurici punta il dito su vecchie questioni come l’abusivismo dilagante, vecchia piaga, che starebbe sfuggendo di mano nei settori commerciale, artigiano e turistico, aggiungiamo, con i visitatori alle prese con personaggi dell’accoglienza ‘’fai da te’’ che rappresentano una pecca dell’immagine dell’offerta. Risultati? Denunciati, sanzioni comminate dall’Amministrazione comunale che continua a non avere ancora un assessore al Turismo, dopo le dimissioni di Adriana Poli Bortone, e ai Lavori Pubblici dopo la elezione di Michele Casino in Parlamento. Lisurici va oltre e cita il calendario di eventi, le azioni per i rioni Sassi. E vorrebbe-scrive nella nota- porre altre 1000 domande tra le tante contrassegnate dalla richiesta ‘’AAA, Amministrazione comunale cercasi’’. Il presidente di Confesercenti pedala in solitario e gli altri? L’economia locale, aldilà del flusso dei visitatori,segna il passo da un po’ tra aumento dei costi, dei prezzi e di una dimensione del lavoro che ha più di qualche pagina grigia, come abbiamo sentito 10 giorni fa all’auditorium nel corso di un animato dibattito promosso da Cgil, Cisl, Uil e 30 associazioni sul tema ‘’Lavoro, Cultura e Legalità e’’ in vista di Matera 2019.

AAA, AMMINISTRAZIONE COMUNALE CERCASI.

Apprendiamo da giorni, su giornali e Tv locali, che l’amministrazione comunale sta subendo, da parte dell’intera cittadinanza, forti pressioni e contrasti, per i pochi lavori che sta cercando di mettere in cantiere.
Dalla protesta contro l’abbattimento dei pini a Rione Lanera, al malcontento generale e bocciatura netta, per il progetto di piazza della Visitazione; Dall ‘ interminabile trattativa sull eventuale acquisto del teatro Duni al progetto della Cava del Sole, che non si sa perché, proroga il termine del bando.
Senza sottovalutare l’annoso fenomeno dell abusivismo dilagante, e in campo artigianale che commerciale, che a nostro avviso sta sfuggendo di mano.
A tutto questo si aggiunge la questione prettamente politica, che sta paralizzando sempre più l’attività dell amministrazione comunale.
Dopo queste desolanti premesse, le nostre domande, alla vigilia della stagione estiva, stagione in cui , gli operatori commerciali sperano di recuperare, finalmente, quello che finora non è stato possibile fare, sono le seguenti:
1- A che punto è il Calendario degli eventi ( promesso a Febbraio scorso ), se ci saranno, fino a Febbraio 2020?
2- Quando sarà possibile conoscere, e magari essere convocati, dal nuovo assessore al Turismo?
3- Quali progetti , l’amministrazione intende mettere in campo, per l’organizzazione e lo sviluppo dei rioni Sassi?
Avremmo altre 1000 domande da porre , ad un amministrazione di fatto assente e che fa acqua da tutte le parti, ma ci fermiamo qui, Sperando di ricevere, nel breve, risposte concrete e non solo sui media, che vadano incontro alle esigenze delle attività produttive e dell’intero territorio.
CONFESERCENTI MATERA
LISURICI FRANCESCO