Se vedete in giro persone o auto con fare sospetto, che magari avete incrociato in precedenza, o sentite rumori strani non esitate a segnalarlo a Polizia e Carabinieri. Potrebbero essere potenziali ladri d’appartamento all’opera o che hanno appena finito di rubare nell’abitazione del vicino, approfittando della sua assenza o di una leggerezza. Segnalare è un dovere, un consiglio semplice, che può evitare amare sorprese,con abitazioni devastate e danni sul piano patrimoniale e morale difficile da digerire. Ne sanno qualcosa alcune famiglie che in questi giorni a Matera hanno subito furti, per ora ad opera di ignoti, ma sui quali le forze dell’ordine stanno indagando senza sottovalutare alcun minimo particolare. Le zone prese di mira sono quelle della nuova lottizzazione ” Quadrifoglio” , in via di completamento, tra contrada Quartarella e la stazione di Villa Longo, all’ingresso di Matera Nord, ma anche Acquarium, Agna Le Piane nelle nuove zone di espansione della città dove per necessità lavorative, di studio o altro gran parte dei residenti si sposta lasciando le abitazione incustodite. I ladri, di certo in trasferta, studiano le abitudini e quando agire , forzando porte di ingresso, calandosi da un terrazzo o arrampicandosi lungo una grata o una grondaia. Le denunce ci sono, insieme alla conta dei danni. Servono accortezza e deterrenza come riportano gli utili consigli delle forze dell’ordine, potete consultare i siti web, o delle associazioni dei consumatori. Sistemi di allarme e di difesa passiva, cambi di abitudini e altri piccoli suggerimenti possano aiutare a non subire sorprese. I furti in appartamento sono un segno dei tempi o di una aumentata attenzione della microcriminalità nel perseguire i reati predatori. Ma va tenuta la guardia alta, per evitare che la situazione trascenda nella ”sfrontatezza” di altre realtà dove i furti avvengono anche con persone in casa o mentre dormono. Alle forze dell’ordine e con l’aiuto dei cittadini il compito di contrastare con efficacia la piaga dei furti, che nei giorni scorsi ha riguardato anche alcuni attività commerciali del centro. Malfattori scoperti e refurtiva recuperata. Altrettanto va fatto per gli episodi che hanno turbato la quiete in alcuni quartieri. Basta un traccia fornita dai cittadini o un passo falso, un errore dei ladri per venire a capo dei furti e risalire agli autori. Nel frattempo guardia alta.