Quando si fa un passo alla volta e si lavora con coscienza i risultati prima o poi arrivano e,magari, con un taglio di alta sartoria come hanno avuto modo di apprezzare i reali di Inghilterra con le produzioni made in Ginosa…Esempi e nomi che si sono fatti valere non mancano e l’educational tour “Terra delle Gravine, a new destination between Matera and Taranto”, che si terrà in Puglia dal 26 al 30 gennaio, conferma che l’Union Jack è pronto a sventolare dalle nostre parti. La nota di dettaglio che pubblichiamo di seguito lo conferma. Reali attesi   con l’ospitalità di sempre, come i principi William e Kate o Harry e Meghan Markle, e poi la sensibilità verso territori con una offerta turistica unica, a due passi da Matera capitale europea della cultura 2019,  è  una molla in più per visitare la Terra delle Gravine. 

 

Educational Tour: Ginosa promuove la Terra delle Gravine nel Regno Unito

 

“Terra delle Gravine, a new destination between Matera and Taranto”: è questo il titolo dell’Educational Tour che porterà in Puglia dal 26 al 30 gennaio un team di 5 giornalisti, tour operator e blogger inglesi. Si tratta di Thomas Dawson, fondatore del tour operator “Archeology Travel”, Kate Bolton Porciatti, giornalista del “Telegraph”, Sonia Figone, blogger e fotografa del blog “Nel Paese delle Stoviglie”, Elena Seergeva, blogger di passionforhospitality.net, e Manika Chrysoula, blogger di travelpassionate.com.

 

Il progetto è stato redatto dal Comune di Ginosa e finanziato nell’ambito Programma operativo Regionale  Puglia FESR-FSE 2014 – 2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo” Asse VI – Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. “Promozione e promo-commercializzazione business to business della destinazione e dei suoi prodotti”

Obiettivo del tour la promozione della “Terra delle Gravine” attraverso turismo attivo, natura, enogastronomia e turismo nautico, tre prodotti turistici emersi nella costruzione del piano turistico del Comune di Ginosa, realizzato assieme  agli operatori turistici, in linea con “Puglia365” e patrocinato da Pugliapromozione. Questo primo anno è dedicato agli amanti dello sport all’aria aperta, agli appassionati di autenticità ed enogastronomia ed ai praticanti di sport acquatici.

“Si tratta per noi del secondo Educational Tour – dichiara Sergio Basta, delegato al Turismo -; nel primo abbiamo fatto conoscere le nostre bellezze al pubblico italiano, con un meraviglioso docu-film sulla Passio Christi, a cura di Sky Arte. In questo secondo Tour portiamo le bellezze di Ginosa oltremanica, consci che il mercato anglosassone offre una visibilità globale che va ben oltre l’Inghilterra. Dall’inizio del mandato, un anno e mezzo fa, abbiamo investito in progettazione, accoglienza e promozione turistica quasi 70.000 €, di cui l’80% sono fondi europei. Ginosa è oggi l’unica città della provincia jonica riconosciuta dalla Regione Puglia, come città ad economia prevalentemente turistica (DETERMINAZIONE DEL DIRIGENTE SEZIONE TURISMO 13 dicembre 2017 n. 142 Elenco regionale dei comuni ad economia prevalentemente turistica e città d’arte, NdR)”.
“Questo tipo di offerta si orienta al mercato inglese, motivato dall’incremento dei voli diretti per gli scali pugliesi da Londra e Liverpool. Gli output saranno poi veicolati attraverso articoli di giornale, pubblicazione di itinerari da parte degli operatori coinvolti. In questa offerta turistica Ginosa è affiancata a Castellaneta, Laterza, Massafra e Mottola. La programmazione di attività legate cultura, sapori, natura, archeologia sarà – conclude il Consigliere – un motivo per trascorrere un soggiorno di più notti nell’area di Ginosa, Castellaneta, Laterza, Massafra e Mottola (Murgia e Gravine) e Taranto (Magna Grecia) producendo ricadute economiche positive sul comparto turistico, generando nel tempo possibilità di crescente occupazione.”