L’annuncio dalle pagine on line del quotidiano ” Il Resto del Carlino” e con un tam tam sul web che ha salutato il nuovo vescovo di Fermo ( Ancona), che è il materano don Rocco Pennacchio. Una telefonata in zona ed è la certezza.La testata nel lancio di poche, ma esaurienti righe, rinvia a domani l’annuncio ufficiale. Ed è probabile che la stessa cosa avvenga a Matera da parte di mons. Giuseppe Caiazzo, arcivescovo della Diocesi di Matera-Irsina. Al neo presule gli auguri di far bene.

 

La notizia diffusa da “Il Resto del Carlino’.

Fermo, 13 settembre 2017 – Il nuovo arcivescovo di Fermo è don Rocco Pennacchio. È parroco presso la parrocchia San Pio X di Matera, Basilicata, dove è nato il 16 giugno 1963. È stato ordinato sacerdote il 4 luglio 1998, una vocazione vocazione adulta. Nel suo passato c’è stata anche una occupazione come bancario. Non solo. Da fine settembre 2011 a dicembre del 2016 ha ricoperto l’incarico di economo generale della Cei.

È stato un sostenitore del Progetto Policoro (occupazione giovanile e nuova economia. In un convegno nazionale disse: «Non siamo padroni del denaro che ci troviamo a gestire, ma siamo i suoi custodi perché sia messo a frutto. E questo non solo badando al risultato, ma anche al senso di quel che facciamo e ai suoi destinatari».

Pastore e capace amministratore, dunque. Domani l’annuncio ufficiale