Il Sindaco di Matera Raffaello de Ruggieri risponde all’Ordine degli ingegneri, nella persona del presidente Gianluca Rospi, dopo la lettera sulla richiesta di più trasparenza e rispetto delle regole nell’affidamento degli incarichi per le opere finalizzate a Matera 2019. (http://giornalemio.it/cronaca/matera2019-gli-ingegneri-reclamano-rotazionetrasparenza-legalita-e-merito-progettazioni/)

Ed ecco quanto precisa il primo cittadino: “La nota dell’Ordine degl’ingegneri, a firma del presidente Gianluca Rospi, merita solo alcune precisazioni e rettifiche. Non è vero che il Comune ha disatteso, nell’affidamento degli incarichi professionali di progettazione e di direzione dei lavori, i principi di trasparenza, di legalità e di merito e non è vero che non sono stati applicati i principi della rotazione. In questi due anni d’impegno istituzionale, tutti gl’incarichi professionali sono stati rispettosi di tali principi e con questo criterio, oltre trenta professionisti territoriali, sono stati gratificati da questa scelta comunale e non hanno avuto il privilegio di reincarichi e di riconferme.”

“Quanto al vero argomento –prosegue De Ruggieri– della nota critica dell’Ordine degli ingegneri, devo solo precisare che le progettazioni di Piazza della Visitazione e della Cava del Sole, esulano dalle competenze comunali e investono altri soggetti sui quali il Comune di Matera non ha titolo per interferire. L’unico obbligo che il Comune conserva, è di verificare le compatibilità e le coerenze dei progetti con gli indirizzi fissati e le scelte convenute. Per tale ragione, non appaiono puntuali, nei confronti del Comune, i rilievi e le interrogazioni contenuti nella suddetta nota dell’Ordine professionale degli ingegneri della provincia di Matera. Non ha dunque il Comune nessun titolo ad andare oltre, poiché non ha affidato nessun incarico relativo a Piazza della Visitazione e agli interventi nella Cava del Sole”.