Mezzo pomeriggio con la foto di un tizio tutto intento a installare un autovelox lungo la statale 175 in territorio di Montescaglioso e una didascalia che avvertiva l’immimente entrata in funzione di un marchingegno, pronto a dispensare multe nel caso di superamento del limite di velocità. I commenti si sono sprecati sulle ”Avvertenze” e altri che vi risparmiamo, con una catena di Sant’Antonio (povero Santo!) cresciuta a dismisura e con l’icona sempre uguale. Qualche dubbio ci è venuto. Fosse stato a luglio o a ferragosto, viste le esperienze passate e non solo nel territorio di Monte, l’autovelox- per motivi di sicurezza e di introiti dalle multe- ci può anche stare. Ma a settembre? Boh… E cosi una telefonata al sindaco Vincenzo Zito ha chiarito ogni cosa…si strattava di una fake news, di una bufala tradotta in italiano. ” Ho ricevuto anch’io quell’immagine datata – dice il primo cittadino, divertito. No non abbiamo installato e nè abbiamo intenzione di farlo alcun autovelox. Abbiamo quello mobile, con la polizia municipale, che nemmeno è operativo in questo periodo”. E ci sembra giusto siamo a metà settembre e il traffico da e per le marine, oltre che per Monte, la Statale e la Jonica si è alquanto diradato. I soldi servono eccome e non verranno di certo, e in maniera copiosa, da un autovelox (inesistente) di fine estate. A Montescaglioso  andateci comunque. Le attrattive ci sono (Abbazia, cantine, musei ) e la visita soddisfa eccome, soprattuto quando si degustano i sapori della buona tavola. E poi in ‘vino veritas’…