Ormai siamo al traguardo per l’assegnazione dei 32 alloggi di edilizia popolare al borgo La Martella di Matera , individuati negli aventi diritto della graduatoria storicizzata che vide il concorso di oltre 600 concittadini di diverse fasce sociali. Ad annunciarlo e Angelo Antonucci, coordinatore territoriale dell’Uniat, che con la tenacia e la pazienza che lo contraddistingue, sta seguendo una materia dalle forti aspettative sociali. Un quinquennio e passa di attesa, da quel bando, e con gli alloggi da ultimare. La cronistoria della vicenda – che pubblichiamo più avanti-fa tirare un sospiro di soddisfazione per 32 persone che potranno finalmente entrare in possesso di un alloggio. Ma ci sono altri cittadini che attendono vengano attivati nuovi programmi di edilizia residenziale pubblica. E sotto questo aspetto l’Uniat si è mossa per tempo con l’Anci regionale, affinchè la materia entri tra le priorità degli Enti locali, oltre con il Comune di Matera e l’Azienda territoriale per l’edilizia residenziale affinchè si individuino aree e risorse da destinare a questo tipo di investimento. Del resto i numeri parlano chiaro e sono sottostimati, in relazione alla precarietà crescente della popolazione : dai giovani, agli anziani, ai disabili, ad altre situazioni manifestatesi sul nostro territorio. Antonucci ha pazienza e continuerà con la sua azione di stimolo e di verifica periodica sulla materia: il fabbisogno casa di edilizia residenziale pubblica è sempre a tre zeri…

Presto la consegna dei 32 alloggi di Borgo La Martella.

Come già preannunciato, il recente bando di concorso indetto dal Comune per l’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica (ERP) di nuova costruzione o di recupero, nonché quelli che si dovessero rendere disponibili (i cosiddetti alloggi di risulta) pubblicato il 16 novembre 2017 e i l cui termine di presentazione delle domande è scaduto il 15.01.2017 ha ingenerato numerosi dubbi sulla situazione di tutti coloro erano collocati utilmente nella graduatoria ancora vigente e che vedrà cessare i suoi effetti nel mese di maggio 2018.

Ai dubbi, è subentrata la rabbia di coloro che per i ritardi, dovuti esclusivamente a cause meramente burocratiche, si vedevano ostacolare e allontanare l’assegnazione dei 32 alloggi in ultimazione al Borgo La Martella.

Il precedente bando è quello del 2012 ma le 32 case popolari previste a La Martella non sono state ancora ultimate e quindi assegnate ai 32 nuclei familiari che ne hanno diritto in virtu’ del precedente bando.

L’auspicio che i 32 alloggi di edilizia residenziale pubblica di La Martella siano ultimati e consegnati agli aventi diritto è stato, negli ultimi tempi, l’obiettivo dell’UNIAT che si è fatto portavoce di quell’accorata e pressante richiesta di quei cittadini aspiranti l’assegnazione che, pur essendo collocati utilmente nella graduatoria definitiva vedevano, a causa del nuovo bando e quindi di una nuova graduatoria, allontanarsi la tanto sospirata assegnazione.

L’Uniat, nell’ accogliere le richieste dei cittadini, ha rappresentato questa situazione a Salvatore Adduce quale Presidente dell’ANCI – Associazione dei Comuni Italiani – il quale nel recepire la gravità e l’immediatezza della richiesta e delle argomentazioni ha subito coinvolto l’ATER di Matera portando a casa il risultato che finalmente verrà messa la parola fine a questa tormentata situazione.

Infatti nei prossimi giorni, l’ATER comunicherà al Comune di Matera l’imminente termine dei lavori. Il Comune, a sua volta inizierà la verifica dei requisiti finalizzata all’assegnazione degli alloggi anche per evitare che quest’ultimi possano essere oggetto di atti vandalici e di occupazione abusiva.

Matera, 13.02.2018 Il Coordinatore Territoriale

Angelo D.co Antonucci