Tante aspettative per Matera 2019, una data, un progetto e una opportunità che trovano concreto riscontro in Puglia, tra enti locali e di promozione e tour operators. E il nome di Matera è risuonato in più occasioni negli interventi dell’incontro svoltosi a Bari, sabato 25 febbraio, sul tema “Marketing per acquisire convegni ed incrementare gli affari”, organizzato per la prima volta nel capoluogo pugliese da MPI Italia Chapter, la maggiore organizzazione dei Professionisti coinvolti nell’industria congressuale.Un evento gratuito , presso The Nicolaus Hotel, patrocinato da Puglia Promozione (Agenzia Regionale del Turismo della Regione Puglia), dall’Assessorato alle Culture e Turismo del Comune di Bari, oltre che dalla Sezione Turismo Confindustria Bari Bat e dal Corpo Consolare di Puglia Basilicata e MoliseMpi Charter Italia.

E la ”Città dei Sassi” capitale europea della cultura per il 2019 ha attirato e non poco l’attenzione e le riflessioni dei convenuti. Tra questi Marilina De Sario di Puglia Promozione che ha indicato Matera,facente parte dell’offerta turistica pugliese. E’ un dato oggettivo, in relazione ai tour dei crocieristi delle comitive straniere, sopratutto nipponiche, in visita ai Sassi e all’habitat rupestre in un tour che comprende altre bellezze, che sono patrimonio dell’Unesco come CasteldelMonte, i Trulli di Alberobello o attrattive locali come le grotte di Castellana,mentre si sta lavorando ad altre siti di appeal internazionale come “L’uomo di Altamura e la cava del Dinosauro” .

Ma non è solo questo che interessa gli addetti ai lavori alla ricerca, e Matera 2019 lo è di nuove opportunità di investimento per diversificare e qualificare l’offerta. L’ incontro del MPI Italia Chapter ha aperto riflessioni sulle buone pratiche nel mondo congressuale per ” fornire gli strumenti per accrescere le potenzialità di business degli attori della meeting industry, ma anche per conoscere, con anticipo, quali potranno essere le esigenze di un cliente e così indirizzarlo verso le scelte migliori”.

Matera, è risaputo, non ha megastrutture per la convegnistica ma potenzialità attrattive che in un lavoro di rete possono coinvolgere il comprensorio appulo lucano sul piano logistico e dei servizi. Bari è l’hub naturale di Matera e della sua provincia per la presenza di porto, aeroporto e di altre strutture turistiche di livello che possono lavorare in sinergia con la “Città dei Sassi”. Il completamento della statale 96 …non potrà che facilitare questo percorso. Ma devono darsi uno scossone sul piano della cultura di impresa operatori ed enti locali, con una azione più autonoma rispetto al ”freno a mano” che tiene bloccata o rallenta (se preferite) la programmazione per il 2019.

A Bari sono stati tanti gli spunti per mettersi a lavorare e per fare rete, con le motivazioni giuste, e con le alleanze naturali e dinamiche come quelle con la Puglia. Ne abbiamo parlato e scritto più volte. Con le teste di legno e le figure mediocri non si fa molta strada e i risultati si vedono. Più Puglia in Matera 2019. Certo ed è un percorso naturale.

LA GIORNATA DEL MPI ITALIA CHAPTER

Sarà la giornalista Marilena Rodi ad introdurre gli interventi dei relatori che saranno inaugurati dal presidente del capitolo italiano di MPI, Mauro Bernardini.
Al dibattito, moderato dalla giornalista Marilena Rodi, e apperto da Mauro Bernardini, presidente del capitolo italiano di Mpi, sono intervenuti tra gli altri Maddalena Milone, vice presidente Finance di MPI Italia, amministratore unico di Meeting Planner, azienda di punta nel settore della industria dei Congressi in Puglia, Tobia Salvadori, Sales & Marketing Manager Convention Bureau Italia, Massimo Salomone, Segretario Generale del Corpo Consolare di Puglia Basilicata e Molise, Ettore Ruggiero, vice presidente ASSOTES, oltre a due protagonisti di aziende rappresentative proprio della domanda: Francesco Divella, Divella Spa, e Giuseppe Trisciuzzi, General Manager Eco-Service srl.