Con una nota del Comune di Matera si rende noto che si è provveduto all’aggiudicazione della gara per la riqualificazione del belvedere di Santa Lucia e Sant’Agata che permetterà la fruizione del ponte “tibetano” sospeso sulla Gravina.

COMUNE DI MATERA
IL SINDACO
Comunicato Stampa

Belvedere di Santa Lucia e Sant’Agata, aggiudicata la gara per rendere agibile il ponte tibetano

E’ stata aggiudicata la gara d’appalto per la riqualificazione del Belvedere di Santa Lucia e Sant’Agata.

Le opere, che saranno effettuate dalla ditta Traetta Salvatore, riguarderanno preliminarmente la sicurezza e la stabilità del muraglione di sostegno dello slargo urbano denominato Porta Pistola. Contestualmente si migliorerà anche il livello di sicurezza del costone di roccia calcarea su cui poggia il muro e, a valle del quale, si sviluppa il sentiero turistico che collega la zona dei Sassi alla Gravina e al ponte sospeso che consente di raggiungere il Belvedere.

Costo dell’opera è di circa 430mila euro.

Il cantiere aprirà non appena saranno effettuate le verifiche documentali propedeutiche alla stipula del contratto.

“Abbiamo proceduto – sottolinea l’assessore ai Lavori pubblici, Nicola Trombetta – ad aggiudicare la gara in tempi record e intendiamo continuare a seguire la massima celerità anche nella stipula del contratto per permettere che i lavori inizino prima possibile considerando che l’area di Porta Pistola sarà interessata dalle iniziative previste per l’inaugurazione dell’anno di Matera Capitale.

L’obiettivo è fare in modo che il ponte tibetano sia fruibile entro la primavera prossima per permettere ai tanti visitatori di utilizzare un’attrattiva molto apprezzata che permette di vivere in maniera completa l’ambiente e il paesaggio murgiano della Gravina”.