Lo svolgimento di attività didattiche e formative sulla tutela dell’ambiente marino e delle acque interne, costituisce il fulcro del protocollo d’intesa sottoscritto da Camera di commercio di Matera e Lega navale italiana sezione di Matera (Lni Mt).

Nello stesso è prevista la realizzazione di progetti di alternanza scuola-lavoro, oltre alla proposta di attivazione di un centro per attività sportive nautiche ecocompatibili e di educazione ambientale nell’Oasi di San Giuliano.

Il documento, firmato dal presidente dell’Ente camerale Angelo Tortorelli e, per la Lega navale italiana sezione di Matera dal presidente Rocco Petrera, prevede l’attivazione di una sede per la Lega navale nei Sassi.  Sede dove saranno svolte attività didattiche propedeutiche al diporto e di educazione ambientale destinate agli alunni delle scuole di Matera e Provincia.

La Lega navale italiana è stata la prima tra le associazioni nazionali fondate dopo l’Unità d’Italia a rivolgersi prioritariamente ai giovani, giudicando questo scopo il migliore investimento per il futuro – ricorda il presidente della Camera di commercio Angelo Tortorelli – mi piace sottolineare che uno dei capisaldi del nostro protocollo è quello di collaborare con il MIUR a progetti di alternanza scuola-lavoro. La Lni Mt s’impegna ad ospitare, presso le basi nautiche e il centro di educazione ambientale, gli studenti e le studentesse che intenderanno partecipare a progetti di alternanza scuola-lavoro che saranno redatti a partire dal protocollo di intesa”.

Sancita più strettamente con la stipula di questo documento, la collaborazione tra Lni Mt e Camera di commercio era già in atto per il tramite della Assonautica Basilicata. Fra i futuri obiettivi, -come dicevamo- anche l’istituzione di un centro per attività sportive nautiche ecocompatibili e di educazione ambientale nell’Oasi di San Giuliano.

Con questo protocollo d’intesa – conclude Tortorelli – intendiamo rafforzare e diffondere la cultura per il diporto e al contempo il rispetto per il mare e l’ambiente”.