Domenica 8 aprile, nel bosco di Montepiano, un gruppo oltre un centinaio di persone ha accompagnato la scelta del cerro più bello per il “Maggio”. E’ toccato ad  un esemplare alto circa 26 metri e con una circonferenza che supera i due. Oltre agli accetturesi, erano presenti diversi curiosi, fotografi e amanti della natura che hanno approfittato
del clima favorevole per una bella e sana passeggiata. Sono stati scelti anche altri alberi, tra cui la Croccia, che saranno utilizzati per innalzare il Maggio.

Domani, domenica 15 aprile -con partenza  da Accettura alle ore 8,00- sarà invece dedicata alla scelta della “Cima” che avverrà nella foresta di Gallipoli Cognato. Un agrifoglio di una quindicina di metri che verrà trasportato a spalla fino al paese domenica 20 maggio, giorno della Pentecoste, dove in serata incontrerà il Maggio.

Nei successivi due giorni gli alberi verranno lavorati, uniti e sollevati dinanzi alla presenza del protettore di Accettura, San Giuliano Martire, in un rito centenario molto complesso e affascinante che ha attirato (e continua a farlo tutt’ora) l’interesse di studiosi di tutto il mondo. E non a caso questa di Accettura è  definita “tra le 47 feste più belle
del Mediterraneo” secondo l’itinerario “Les fetes du Soleil” patrocinato dall’UNESCO.

Dunque chi non ha potuto partecipare alla scelta del “Maggio” non perda l’occasione di vivere l’esperienza della scelta della “Cima”, sicuro di essere accolto dalla ottima ospitalità accetturese.