Parte Giovedì 19 OTTOBRE con il tanto atteso film candidato agli oscar 2018 “A CIAMBRA”, la tradizionale rassegna cinematografica “giovedì d’autore” presso il Cineteatro Don Bosco di Potenza realizzata in collaborazione fra info&tickets e la nuova gestione della sala potentina. Proiezioni tutti i giovedì fino al 23 Novembre alle ore 19:15 e alle 21:30.

Un ciclo per scelta interamente dedicato al cinema italiano, che ha visto uscire in sala negli ultimi mesi molte pellicole di qualità, a dimostrazione di un fermento autoriale soprattutto nelle giovani generazioni.

L’apertura di questo ciclo è per il film del regista italoamericano Jonas Carpignano che rappresenterà l’Italia agli Oscar 2018 per la sezione miglior film straniero. Una grandissima possibilità per un film eccezionale, un vero e proprio outsider ambientato a Ciambra, una piccola comunità rom stanziale in Calabria. Nato come corto alla “Semaine de la Critique” nel 2014, A Ciambra rinasce come lungometraggio sostenuto dal progetto LuCa (intesa tra Fondazione Calabria Film Commission e Lucana Film Commission), coprodotto da Martin Scorsese, vincendo il “Premio Europa Cinemas Label” come miglior film europeo.

Giovedì 26 è il turno della commedia EASY – un viaggio facile facile, un’Odissea buffa e poetica, piena di grazia surreale e di comicità straniante.” Il film, presentato con successo critico allo scorso Locarno Festival, è il sorprendente esordio del riminese Andrea Magnani (documentarista e sceneggiatore in tv del popolare L’ispettore Coliandro), con Nicola Nocella, noto per “Il figlio più piccolo” di Pupi Avati. Uno dei film più coraggiosi del cinema italiano, un road-movie da Grado all’Ucraina, che fa sorridere senza smettere di far riflettere.

Il 02 novembre, L’INTRUSA di Leonardo di Costanzo – Miglior regista esordiente 2013 con L’intervallo ai David di Donatello e al suo secondo lungometraggio non documentaristico – sfata la regola non scritta secondo la quale a un buon film di esordio ne segue un secondo non alla stessa altezza qualitativa. L’intrusa, infatti, non solo conferma che Di Costanzo sa come entrare nel vivo dei temi che affronta, ma che sa girare anche con modalità di ripresa e con scelte di location non ancorate a presunti stilemi obbligati.

CUORI PURI, Premio FICE Cinema d’Essai come Migliore Film d’esordio e Premio “Simone Liberati” ai Nastri d’Argento è in programma il 09 Novembre. Ruggero De Paolis realizza un’opera prima così intensa e così carica di un realismo che si fa cinema ad ogni inquadratura che da tempo non si vedeva sul grande schermo. Siamo nella periferia di Roma, a Tor Sapienza, Agnese compie i diciotto anni mentre vive con una madre molto devota, Stefano ha venticinque anni con un passato difficile. Il loro incontro farà nascere un sentimento speciale che implica delle scelte importanti, in particolare per Agnese.

Il 16 novembre è in proiezione ORECCHIE di Alessandro Aronadio, che a sei anni di distanza da Due vite per caso fa nuovamente centro con un film in cui riflette, con i toni della commedia, su questo “pazzo pazzo pazzo mondo”. Una scrittura capace di cogliere l’assurdo quotidiano fatto di selfie, videogiochi, credenze artificiose, senza mai cadere nel grottesco o nel surreale fine a se stesso, grazie anche a un cast che mette accanto ad attori di fama come Pamela Villoresi, Piera Degli Esposti, Milena Vukotic e Rocco Papaleo la straordinaria espressività di Daniele Parisi.

Chiuderà la rassegna il 23 Novembre SICILIAN GHOST STORY, film che ha avuto un prestigioso riconoscimento a Cannes: per la prima volta nella storia, infatti, una pellicola italiana ha aperto la Settimana della Critica. La sezione del Festival Francese, che nel 2013 aveva premiato Salvo, primo lungometraggio di Fabio Grassadonia e Antonio Piazza, si è accaparrata così anche la seconda strepitosa opera della coppia creativa. Prodotto da Antonio Giuliani (La Grande Bellezza), il film è quasi un esperimento nuovo capace di stupire. Una favola in nero, crudele, onirica, realistica e con suggestioni fantasmatiche. Anche nell’opera seconda, Grassadonia e Piazza continuano a trasfigurare la tragedia senza fine della mafia, in una chiave aperta al fantastico, ma se in Salvo interveniva un miracolo, qui si guarda piuttosto alla fiaba.

Una piacevole novità che accompagnerà la rassegna è rappresentata da un piccolo aperitivo che verrà offerto agli spettatori fra un film e l’altro (intorno alle 21:00) grazie al supporto del Borgo delle arti (Armento).

Sarà possibile sottoscrivere un abbonamento ai 6 film al costo di 20,00 – singola proiezione Biglietto €5,00.

Ulteriori informazioni sul sito www.cineteatrodonbosco.com