Si svolgerà sabato 6 e domenica 7 ottobre la nuova edizione dell’Eurobirdwatch, il più importante evento dedicato al birdwatching in Europa e organizzato da BirdLife Europa con il coordinamento di Natur&ëmwelt – BirdLife Lussemburgo.

In Italia l’Eurobirdwatch sarà organizzato dalla Lipu-BirdLife Italia: le iniziative, aperte al pubblico, si terranno nelle 25 oasi e riserve gestite sul territorio nazionale e in altre aree naturalistiche scelte dai volontari delle sezioni della Lipu per la presenza di uccelli selvatici, come zone umide, fiumi, zone costiere o foreste.

Grazie all’ausilio dello staff e dei volontari della Lipu, i partecipanti potranno imparare a riconoscere gli uccelli, dagli aironi ai rapaci come il falco di palude e l’albanella reale, e poi pettirossi, fringuelli e luì piccoli: in tutto circa 200 specie, tra nidificanti, erranti o in migrazione.

Tra le specie di rilievo e le rarità sarà possibile osservare il fenicottero, l’aquila di bonelli (in Sicilia), la spatola o la moretta tabaccata. L’Eurobirdwatch offre inoltre ai partecipanti l’iscrizione a quattro gare, che saranno vinte da chi 1) avvisterà la specie beccafico (Sylvia borin), 2) avvisterà la specie “segreta” (che sarà rivelata solo a fine evento), 3) conteggerà il maggior numero di specie avvistate e 4) metterà insieme il gruppo di birdwatchers più numeroso. Ai vincitori saranno consegnati alcuni dei più prestigiosi volumi pubblicati di recente sugli uccelli selvatici.

Quella di quest’anno sarà un’edizione storica, essendo il 25esimo anniversario di questo evento.

In Basilicata l’iniziativa si svolgerà nella Riserva Regionale di San Giuliano –domenica 7 Ottobre– ed è promossa e coordinata dalla Sezione LIPU di Gravina in Puglia (Ba) in collaborazione con il CRAS (Centro Recupero Animali Selvatici) Provinciale di Matera.

La Riserva comprende un esteso lago di origine artificiale, area di grande interesse paesaggistico e ornitologico, che riveste un ruolo strategico per la sosta di migliaia di uccelli durante la migrazione, riconosciuta come SIC (Sito di Interesse Comunitario) e ZSC (Zona Speciale di Conservazione) oltre che essere Zona Ramsar (Zona Umida di Importanza Internazionale).

L’appuntamento è alle ore 9,00 all’ingresso del CRAS nella Riserva Naturale di San Giuliano raggiungibile dallo svincolo “Diga San Giuliano” al Km 560 lungo la statale 7 Matera-Ferrandina.

L’attività di birdwatching sarà preceduta da una breve visita al CRAS per spiegarne l’ importante ruolo come presidio di soccorso nel delicato periodo della migrazione quando diversi esemplari di varie specie vengono recuperati feriti o debilitati per il lungo viaggio e ai quali viene garantito il rilascio in natura il prima possibile.

La partecipazione è gratuita ma si consiglia di confermare la propria partecipazione : sezione Lipu Gravina e Alta Murgia 347.7578517 – email: gravina@lipu.it

www.lipu.it